A quante di noi è capitato che il pediatra insieme alla ricetta dell’antbiotico prescrivesse i cosiddetti fermenti lattici? Spero a tante. Spesso, però, si sottovaluta questa raccomandazione e l’indicazione generica “prenda dei fermenti lattici” ci lascia davanti a un’ampissima scelta, lasciandoci con l’unica certezza che i fermenti lattici siano tutti uguali e che prenderli o no non sia poi così importante.  Qualche giorno fa sono stata invitata alla presentazione stampa di una nuova serie di probiotici innovativi nati dalla ricerca di una giovane azienda, Aurora Biofarma. Tra questi nuovi prodotti c’è anche Abiflor® baby, un probiotico di nuovissima generazione creato apposta per i bambini che possono assumerlo fin dal primo giorno di vita.

Alla presentazione, una vera e propria conferenza medico scientifica, sono state illustrate le caratteristiche innovative della linea di probiotici ABI di Aurora Biofarma. Cosa è stato detto? Cosa rende Abiflor® baby innovativo rispetto agli altri probiotici? Ve lo riassumo in punti

Abiflor® baby e l’importanza dei probiotici

 Microbiota e probiotici

Parlare oggi di fermenti lattici è estremamente riduttivo. Il punto di partenza è il microbiota umano, verso il quale negli ultimi anni si è concentrata l’attenzione della ricerca medico scientifica. Il microbiota umano è l’insieme di microrganismi che vive in simbiosi con il nostro corpo e che cambia a seconda degli individui, dell’età, del luogo in cui si vive.

Mantenere un equilibrio all’interno del nostro microbiota è fondamentale per il nostro benessere. Quando questo viene a mancare, si ha una disbiosi, un disequilibrio microbico che è bene ripristinare per il proprio benessere.

I probiotici servono proprio a ripristinare quella che in maniera riduttiva si sente nominare come flora intestinale e che è qualcosa di molto più complesso. I probiotici (pro – bios, a favore della vita) sono batteri positivi che contribuiscono a riequilibrare il nostro microbiota.

Perchè è importante prendere i probiotici quando si assumono gli antibiotici?

Partiamo proprio dalle due definizioni: anti-biotico e pro-biotico. Anti significa contro in greco. Pro significa a favore. L’antibiotico uccide i batteri e lo fa indistintamente: batteri negativi, quelli che hanno determinato l’infezione da curare, e quelli positivi. Ecco perché è importante assumere i probiotici durante la cura antibiotica: perché contribuiscono a ripristinare il delicato equilibrio del microbiota, che l’uso degli antibiotici ha alterato.

Non bisogna abusare degli antibiotici (assolutamente no alle cure fai da te), sia perché col tempo si sta sviluppando una antibiotico-resistenza dovuta al loro impiego indiscriminato, sia perché l’uso prolungato di sostanze antimicrobiche e antibatteriche distrugge anche i batteri positivi presenti nel nostro microbiota.

Attenzione, però, non tutti i probiotici sono uguali e soprattutto per i bambini è fondamentale affidarsi a probiotici la cui efficacia sia certificata e che abbiano standard di sicurezza elevati.

abiflor baby probiotico

Qual è la novità introdotta da  Abiflor® baby?

Perché Abiflor® baby è innovativo? Cosa lo rende così diverso?

  1. La composizione innanzitutto. Abiflor® baby associa due tra i probiotici più studiati in pediatria.
  • il lactobacillus reuteri, che secondo recenti studi riduce il pianto e l’agitazione dei neonati per le coliche gassose
  • il lactobacillus rhamnosus

La combinazione di questi due ceppi permette un’azione efficace e sinergica, utile non solo in caso di diarrea da antibiotici ma anche nella cura delle gastroenteriti, contro i disturbi funzionali gastrointestinali dei bambini (coliche, stipsi, dischezia) e a protezione dall’Escherichia coli.

  1. La microincapsulazione, grazie alla quale Abiflor® baby può resistere ai succhi gastrici; i suoi lattobacilli sono così in grado di arrivare integri e vivi fino all’intestino, con una resa 5 volte superiore rispetto ai ceppi non microincapsulati.
  2. Il brevetto allergen free, che garantisce la totale assenza di elementi che possano scatenare allergie: un aspetto importante in tutti i bimbi e, in particolare, nei lattanti, che hanno un sistema immunitario ancora immaturo.