Conseguenze dei disturbi del sonno

Il disturbo del sonno può avere conseguenze importanti per la salute fisica e psicologica, e se si cronicizza si possono instaurare disturbi del comportamento diurno, disturbi dell’umore, facile affaticabilità diurna e deficit di concentrazione, disturbi della memoria e dell’apprendimento, deficit di crescita a causa della ridotta produzione dell’ormone della crescita, ed inoltre stress famigliare causato dalla deprivazione di sonno nei genitori.

Tuttavia è importante rassicurare i genitori sulla transitorietà del disturbo. Imparare alcune tecniche di rinforzo e di estinzione di alcuni comportamenti e instaurare una routine fissa della fase di addormentamento sono piccole strategie che spesso risultano risolutive del problema. Il bambino gradualmente imparerà a sostituire alla sua ansia un atteggiamento sereno e il “momento della nanna” diventerà l’esito normale della giornata.

“I sogni son desideri, di felicità” Cenerentola

Articolo a cura della Dott.ssa Valentina Tarantino
Psicologa ad Orientamento Cognitivo Comportamentale
via Lassalle 14 – 20141 Milano
cell. 334/2507062

[nggallery id=32]

Immagini:
pourfemme.it
donna.libero.it
blogmamma.it

Postato in: Nanna

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/