Disturbi del sonno: un rimedio contro le coliche intestinali dei bambini

Le cosiddette coliche gassose o coliche intestinali del bambino affliggono un gran numero di neonati durante i primi tre mesi di vita e sono anche una delle cause dei disturbi del sonno dei piccoli. In alcuni casi sono molto intense e provocano pianti che appaiono interminabili e inconsolabili.

Un nuovo studio suggerisce che con la supplementazione di un probiotico – il Lactobacillus reuteri Protectis – si può ridurre dell’84% il tempo di pianto associato in questo caso a una riduzione del dolore. Ricercatori italiani coordinati dal dottor Francesco Savino dell’Ospedale Infantile Regina Margherita (OIRM) di Torino hanno coinvolto 50 bambini poi suddivisi a caso in due gruppi a cui sono stati somministrati rispettivamente 100milioni di unità di Lactobacillus reuteri Protectis o un placebo, ogni giorno, per tre settimane.

Dai dati raccolti è emerso che già dopo una settimana il tempo di pianto dei bambini è sceso da 300 minuti a 95 minuti nel gruppo trattato con il probiotico (una diminuzione del 74%); nel gruppo trattato con il placebo il tempo è sceso da 370 minuti a 185 minuti. Al termine delle tre settimane di sperimentazione, il tempo di pianto dei bambini trattati con il probiotico è sceso ulteriormente a 35 minuti (84%), contro i 90 del gruppo di controllo. I risultati dello studio sono stati presentati a Istanbul dove si è tenuto il meeting annuale dell’European Society for Paediatric Gastroenterology, Hepatology and Nutrition (ESPGHAN) e pubblicati sulla rivista “Paediatric”.

Il dott. Savino ha dichiarato: “L’utilizzo di un probiotico attraverso la somministrazione orale suggerisce quindi che con la modulazione della microflora intestinale si potrebbe ridurre il tempo di pianto correlato alle coliche gassose dei neonati. Riteniamo che questi risultati avranno un impatto sul trattamento dei neonati con coliche”.

E noi genitori ce l’auguriamo, in modo da non vedere più i nostri piccoli piangere e non poter far nulla per loro e probabilmente riusciremo a trascorrere qualche ora di sonno in più 😉

Fonte: lastampa.it

[nggallery id=84]

Immagini:
riza.it
purplecrying.info
jennifermargulis.net

Postato in: Nanna

6 Comments on "Disturbi del sonno: un rimedio contro le coliche intestinali dei bambini"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. anto ha detto:

    actenacol e’ ottimo per le coliche.

  2. Zaira ha detto:

    ciao.. io ho 2 bambini il primo michael ysmaele di 3 anni e nicolo’ di 5 mesi… michael ha sofferto tanto di coliche e sono andata avanti con le tisane di finocchio anche se non era un buon rimedio per lo meno si calmava un pochino.. con nicolo’ invece ho usato il milicon ….una mano santa!!!!il piccolo stava bene dormiva tutta la notte..
    ciao e grazie

  3. elisa ha detto:

    ovviamente me lo ha consigliato il pediatra che ra contraio ad altri farmaci anti-colichette e…un pò per deformazione professionale, un pò perchè mi piace sapere, sapere, sapere, ho scoperto che è un probiotico importantissimo perchè permette al lattante di “costruire” una corretta flora batterica intestinale della quale è sfornito…infatti come sapete tutte un neonato non ha una flora batterica ben differnziata e “stabile” come quella degli adulti. Ecco perchè le colichette, l’intestino è come se fosse sempre durante una digestuone difficile, questo bacillo aiuta! o compravo in farmacia, sotto il nome di Reuterin, le tenevo in frigo e gliene davo 5 goccine a mezzogiorno, l’ho usato fino alla fine del quarto mese!!!!

  4. elisa ha detto:

    usato con estremo successo il probiotico citato…. e vi assicuro che se interrompevo la somministrazione le colichette ritornavano….
    ottimo.

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/