Come fare babbucce e scarpine di lana in tre semplici mosse

ADV

babbucce scarpine ai ferri

Queste sono le scarpine di lana ai ferri più facili da fare che si siano mai viste!
Anche se il modello con la chiusura incrociata davanti ti sembra di averlo già visto, non sono come tutte le altre. L’idea infatti mi è venuta proprio mentre avevo tra le mani una striscia di maglia che avevo appena fatto per un altro lavoro ai ferri.

Dopo aver provato varie combinazioni, sono riuscita a creare delle babbucce per neonati e bambini davvero molto carine senza fare la suola, ma semplicemente piegando per tre volte una semplice striscia di lana. Il risultato mi sembra grandioso, soprattutto se si considera la facilità e la velocità con cui si fanno!

Come fare le scarpine in lana in tre mosse

striscia a maglia

Per fare queste scarpine di lana a maglia ho lavorato un rettangolo di 30x7cm circa a punto grana di riso con ferri n.4 (le maglie montate erano 50).

striscia a maglia per scarpine

Per dare colore e movimento alla lavorazione, poco prima della fine del lavoro ho lavorato due giri con un colore diverso (il giallo con il grigio mi piace tantissimo).
Raggiunta l’altezza che mi interessava, ho chiuso le maglie lasciandomi una bella gugliata di filo per le cuciture.

scarpine ai ferri spiegazione 1

A questo punto ho disteso la striscia di lana e:

1 mossa → ho piegato il lembo di sinistra

scarpine ai ferri spiegazione 2

2 mossa → ho piegato il lembo di destra

scarpine ai ferri spiegazione 3

3 mossa → ho piegato ancora una volta la striscia di sinistra sotto la scarpina. Fine.

scarpine ai ferri cucitura

Tenendo la punta della scarpina ferma con la mano poi ho cucito le parti aperte. 
Le scarpine finite vengono così, con una comodo ed elastico incrocio sul davanti e una sola cucitura

scarpine ai ferri neonato

Consigli e suggerimenti

Come hai visto per fare queste scarpine di lana non serve essere esperte ma solo avere le basi per lavorare un semplice rettangolo ai ferri.

Se vuoi farle anche tu, procurati un po’ di lana (ne serve davvero poca meglio se non ) e un paio di ferri di numero adatto per il tipo di filato scelto.
Potrai farle in tinta unita o anche di più colori, lavorarle a grana di riso come ho fatto io o con altri punti a maglia. L’importante è che tu non esageri con la lunghezza del rettangolo che indicativamente dovrebbe essere tre volte la misura del piedino. Un lavoro a maglia di lana infatti risulta abbastanza elastico e le babbucce devono rimanere aderenti.

Se invece non sai fare la maglia…falle all’uncinetto. In fondo si tratta sempre di lavorare un semplice rettangolo di lana 😉

Buon lavoro!

Articoli consigliati

7 Comments on "Come fare babbucce e scarpine di lana in tre semplici mosse"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. Piccoli Passi scrive:

    Accidenti simpatiche!

  2. rita scrive:

    simpatiche,graziose …..e per me che non sono baby quante maglie? Scusa la domanda grazie.

    • Doria Vannozzi scrive:

      Ciao Rita, non posso dirti il numero di maglie perché dipende dalla misura del tuo piede e dal tipo di lana e di uncinetto che usi.
      Probabilmente farò un tutorial sul mio blog unideanellemani.it per le babucce da adulti ma comunque ti conviene fare un campione o misurare la lunghezza misurando direttamente sul piede.

  3. Beta scrive:

    Belle e facili e veloci! Brava!!!

  4. Laura scrive:

    Un vero gioco di prestigiditazzzz…….di magia. Forti!

Scrivi un commento