100 menu a misura di bambino dall'antipasto a dolce scritti dalle mamme blogger: scarica l'e-book!
Parliamo di cosleeping: solo vantaggi o anche qualche "piccola" controindicazione?

Mylicon neonato, quando usarlo

Neonato piange per le coliche

Davanti al pianto disperato di un neonato che non si placa attaccandolo al seno, nè cullandolo amorevolmente per  calmarlo, spesso siamo sconfortate  e disorientate. Le crisi di pianto nel cuore della notte, dopo la poppata serale – le famose coliche gassose – sono reazioni piuttosto comuni a una colite gassosa cui è soggetto un lattante nelle primissime settimane di vita. Non si tratta di una vera e propria malattia, ma della conseguenza o all’ intolleranza al lattosio o di eccessiva ingestione d’aria.

Quando esponiamo il problema al pediatra, che, dopo aver escluco escluso altre patologie, si accerterà che si tratta di coliche gassose, con molta probabilità ci prescriverà il Mylicon gocce.

Il Mylicon è un comune farmaco da banco il cui principio attivo è il Simeticone, che appunto esplica una mirata azione antigas, cattura le bolle frantumandole e ne rende più facile l’espulsione.

Si consiglia generalmente la somministrazione, dopo la poppata, di 20 gocce da 1 a 3 volte al giorno. Il trattamento con il Mylicon dipende dalla durata del disturbo, talvolta poche settimane, altre volte due, tre mesi (il Simeticone può essere assunto per lunghi periodi senza conseguenze), e la risposta al farmaco è del tutto soggettiva. Molte mamme riferiscono di aver risolto e alleviato il disturbo riportando serenità nel sonno del bambino.

Potete inserire nella dieta del bambino anche tisane non zuccherate di semi di finocchio che hanno un’azione antigonfiore.

Sicuramente si è spesso diffidenti nel somministrare farmaci a un bambino così piccolo, ma la tollerabilità e l’assenza di effetti collaterali fanno del Mylicon un farmaco da sommistrare senza timore.

Blogmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio.

Postato in: Allattamento, Neonato

Articoli consigliati

17 Comments on "Mylicon neonato, quando usarlo"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. F scrive:

    ATTENZIONE!!!

    Il sito riporta che il simeticone “cattura le bolle frantumandole” invece è esattamente il contrario.

    Queste inesattezze sono GRAVI! Non seguite i consigli di questo sito che evidentemente sono scritte da incompetenti.

    Per approfondire:
    http://en.wikipedia.org/wiki/Simethicone

    La proprietà chimico-fisica del Simeticone e` quella di abbassare la tensione superficiale: le bolle di gas nel tratto gastrointestinale in presenza di Simeticone confluiscono, formando gas libero, che viene piu`
    facilmente eliminato.

    • anna scrive:

      Quando pubblichiamo un post con un’informazione di carattere medico verifichiamo con attenzione e scrupolo le fonti… il tuo giudizio è un po’ FORTE e fuori luogo …peraltro la fonte a cui fai riferimento non è certamente frutto di professionisti…e a voler ben guardare io scrivo “frantumandosi le bolle liberano gas che viene espulso facilmente… e come precisa la tua fonte “le bolle confluiscono formando gas libero”…MA IL GAS LIBERO COME SI FORMA? Se non dopo la rottura delle bolle di gas? Mi sembra che il concetto di fondo sia lo stesso!!!

  2. liliana scrive:

    tutte le cose vanno date con la massima cautela e per il tempo necessario.Penso che tutte le tecniche vadano bene ma a volte ci vuole qualcos’altro.

  3. laura scrive:

    ciao mi chiamo laura , ma queste gocce glie li devo dare con l’acqua ?

  4. elena scrive:

    ciao a tutte, certo fidarsi dell’istinto di mamme è la cosa migliore: ho chiesto conferma ad una lista di pediatri “illuminati” e mi confermano che il mylicon, pur non avendo effetti collaterali meritevoli di essere menzionati, ha un effetto placebo sui genitori, nulla più. Come mamma credo che dobbiamo farci forza anche contro chi ci prescrive medicine per ogni piccolo fastidio, questo non significa curarsi da soli, anzi. Vi assicuro però che pediatri con le nozioni più aggiornate e contratti di ricerca al Burlo Garofalo di trieste (l’ospedale pediatrico per eccellenza) il Mylicon non lo consigliano. Credo che le mamme e i papà vadano supportati nel loro istinto di genitori, nel loro self empowerment, sicuramente ogni madre è la madre migliore del proprio bambino. Spendere soldi per farmaci placebo non lo consiglierei. Non dico che i vostri non siano buoni pediatri, ma sicuramente sono pediatri che negli ultimi anni non hanno letto molti aggiornamenti per quel che riguarda strettamente le coliche dei neonati. le coliche capitano e sono una sofferenza per bambini e genitori, ma vi assicuro che si tratta di un distrurbo passeggero, causato, secondo me, ma secondo anche molti esperti di etnopediatria, un meccanismo di adattamento alla vita extrauetrina. Un disturbo che probabilmente cesserebbe a tenere il bambino in uno stretto contatto pelle a pelle con la madre. Questa la mia opinione dopo anni di letture sulle coliche. ;)

    • Marianna scrive:

      Ciao Elena, una sola precisazione: il post non consiglia l’uso del Mylicon: l’autrice scrive soltanto che è probabile che il pediatra lo prescriva in caso di coliche.

      In ogni caso, come vedi, in piede a tutti i post che affrontano tematiche legate al benessere e alla salute dei bambini, è rigorosamente presente questo avviso:

      “Blogmamma.it è un sito a carattere divulgativo. I punti di vista e le informazioni date non intendono in nessun caso sostituirsi al parere del medico, che invitiamo sempre a consultare in caso di dubbio”.

      Ci teniamo, dunque, a sottolineare, lo ribadisco, che l’opinione del proprio medico o pediatra è insostituibile, la nostra intenzione non è quella di consigliare (nè sconsigliare) questo o quel farmaco, ma di creare un confronto con le mamme basato sul rispetto delle idee di ciascuna :)

      Rispettiamo, quindi, la tua opinione, e l’opinione dei pediatri che ritengono il Mylicon un farmaco placebo, ma rispettiamo anche l’opinione di quelle mamme e di quei pediatri che lo ritengono un farmaco utile ;)

      • elena scrive:

        e allora ben venga il confronto. Come mamma vi posso dire che anche la mia bimba ha vuto le cosiddette coliche e nessuno mi ha mai consigliato il Mylicon. Durante quelle serate mi ricordo che mettevamo dei motivi stile new age con il rumore di acqua che scorreva, lei si rilassava molto, quando piangeva in ospedale ci avevano insegnanto dei massaggini semplicissimi da fare sul pancino. le crisi serali sono durate più o meno due settimane, poi tutto si è risolto.

  5. anna scrive:

    ho rispetto per l,opinione che ogni mamma ha del proprio vissuto, ma la pediatra di mia figlia, che oggi ha 14 anni, ancora lo prescrive e ti garantisco che è una brava pediatra. Per quanto riguarda le tisane non devono sostituire il latte ma contribuiscono a prevenire i fastidi in questione.

  6. Jolanda scrive:

    Io ho usato il Mylicon per diverso tempo su due dei miei tre figlioli. Il pediatra, evidentemente non abbastanza bravo, se leggiamo il commento di elena ;-), me l’aveva consigliato perchè i pupi soffrivano di coliche. Sempre il pediatra mi aveva detto che si poteva usare tranquillamente (sempre seguendo le dosi consigliate) perchè il farmaco non viene assorbito, resta solo nell’intestino, dove deve agire, e viene poi eliminato con le feci. E’ vero che alle volte non riesce a risolvere il problema, ma questo dipende dai soggetti che lo usano (ad alcuni fa più effetto ad altri meno, ma questo accade con tutti i farmaci). Insomma, secondo me in casi di coliche ogni mamma deve usare un po’ di buon senso e capire nella pratica di cosa ha bisogno il suo bambino. Ci sono mamme che lo useranno, altre che preferiranno tisane e massaggi, altre ancora che lo culleranno… Ognuna di loro farà comunque la cosa giusta!

  7. elena scrive:

    leggo con orrore l’articolo, dagli anni ottanta i pediatri bravi non consigliano più il simeticone. Dà più risultati il giro in automobile nei dintorni secondo delle ricerche svolte… attenzione a consigliare farmaci inutili. Meglio un massaggio, tante coccole e il pensiero che ai tre mesi del bimbo tutto passerà. Di solito la crisi delle coliche serali dura due o tre settimane.

    Occhio alle tisane, non hanno nessuna sostanza nutritiva e saziano il bambino senza nutrirlo, inoltre fanno diminuire la produzione di latte a chi allatta al seno.

    • Lia scrive:

      Ciao.Dove posso trovare i motivi stile new age con il rumore di acqua che scorre? Grazie

      • elena scrive:

        sai che non saprei? a noi il cd era stato prestato da amici, anche loro con bimbi piccoli, però se fai un giro in un negozio di cd con musica new age o in qualche libreria on line sicuramente trovi qualcosa. comunque di solito sono musiche molto belle che rilassano tutta la famiglia!

    • Francesca scrive:

      Sì!! Sai che bene il giro in auto nei dintorni: mio figlio è nato il 10 dicembre, praticamente in concomitanza con l’arrivo del freddo… Penso che se lo portassi fuori a fare qst bel giretto in macchina alle 2 di notte la polmonite sarebbe assicurata!! Il pediatra (che conosco già da 10 anni perchè curava la bambina che tenevo quando da studentessa facevo la baby-sitter) alla prima visita di controllo mi ha consigliato il Mylicon in caso di difficoltà ad espellere il gas che gli provocherebbe male al pancino… Da ormai 10 gg l’ho comprato e lo tengo in un cassetto come ultima spiaggia, s’intende… è ovvio che quando i pediatri consigliano un farmaco, soprattutto quando si parla di neonati, sottintendano che è da somministrare solo in caso di estrema necessità e non al primo pianterello!! Siamo noi mamme che passiamo da un estremo all’atro: o esageriamo e alla prima difficoltà vai giù di farmaci, oppure esageriamo nell’altro senso incaponendoci con rimedi new-age o giù di lì che neanche le nostre bis-nonne nell’800… Cerchiamo di trovare un sano equilibrio in tutto ciò e sicuramente i nostri piccoli ne riceveranno grande giovamento!!

    • Mammo scrive:

      Orrore? Oddio, detto da chi cita la musica new age come rimedio… Ma a parte questo, non è così che si argomentano le proprie affermazioni. La distinzione tra pediatri bravi e cattivi su quale misterioso criterio si basa? Quali sarebero le ricerche che dimostrano l’inutilità del Mylicon?

  8. elena scrive:

    Io lìho usato perché mio figlio aveva coliche da fare spezzare il cuore tutte le sere per 2 ore… E per fortuna che l’hanno inventato o mi sarei sparata…. Tra l’altro non usavo neanche la metà della dose datami dal pediatra perché si dimostrava sufficiente.. Comunque è un’esperienza che non auguro a nessuno…

    • valentina scrive:

      Sicuramente ogni bambino e ogni mamma reagisce alle varie situazioni in modo diverso.
      Mio figlio ha quasi due mesi, e fino a due giorni fa soffriva di coliche quasi per tutto il giorno… non riuscendo a riposare neanche per un’ora di seguito… poi ho provato il mylicon, bhè… ero scettica e sbagliavo… premessa, non sono una di quelle mamme che da medicine a gogo,ma perchè, se c’è un rimedio, dobbiamo essere egoisti e ignorarlo??? Il mio bimbo ora sta molto meglio! riesce a riposare di più (e di conseguenza anche io, e vi assicuro che è fondamentale visto che i nostri figli sentono i nostri stati d’animo…), le coliche sono diminuite, presentandosi solo un po la sera.
      Quindi, ogni mamma sa cos’è meglio per il proprio bimbo, e visto che si tratta di poche settimane come dici tu Elena (anche se non sono pieamente d’accordo… la mia prima figlia ci ha sofferto per molto più tempo… non le ho mai dato il mylicon… ) cosa c’è di male ad usare nelle giuste dosi questo “medicinale”?
      Un abbraccio a tutte le mamme :O)

Scrivi un commento