Fare la nanna la notte di natale

Dream on Christmas night

Avete fatto l’albero, sparso lucine e gioia in ogni angolo della casa,  addobbato a festa ogni stanza, aperto il calendario dell’Avvento casella dopo casella, scritto la letterina a Babbo Natale e ora non vi rimane altro che aspettare con impazienza la notte di Natale.

L’eccitazione dei vostri piccoli è alla stelle così come la curiosità e il desiderio di sorprendere il vecchietto millenario magari proprio sta lasciando i pacchetti sotto il proprio albero. Verrà davvero Babbo Natale? Mi porterà quello che desidero? Riuscirò a vederlo?

Andare a letto e addormentarsi con tutta questa adrenalina in circolo è davvero complicato per i nostri piccolini.

Come possiamo aiutarli a fare la nanna la notte di Natale?

Per noi ogni anno è sempre un pochino più difficile. Lei cresce e con lei la curiosità, le domande, la voglia di abbracciare il suo eroe di sempre e dirgli grazie di persona per tutti i bellissimi regali ricevuti in questi anni (e magari anche porre qualche lamentela a riguardo, che lei a volte è proprio pignola!).

La sera di Natale è sempre una gran lotta, con lei che sguscia fuori dalle coperte al minimo rumore, certa di aver sentito il campanellino di una renna o la risata “cicciona” di Babbo Natale. Si fa su e giù dal soggiorno al suo lettino più volte, finché sfinita si addormenta davvero.

Negli anni ho messo insieme un po’ di strategie per convincerla a restare sotto le coperte la notte di Natale e attendere pazientemente la mattina (possibilmente dormendo!)

Vediamo come potrebbe essere una piccola routine ad hoc per convincere i piccoli a filare dritti a letto nella notte più magica dell’anno.

  • Preparatevi alla nanna come ogni sera (bagnetto, massaggio, gioco insieme, dentini, pigiama, insomma rispettate le vostre normali attività per cercare di distendere gli animi eccitati dei vostri piccoli)
  • Preparate insieme il piattino con biscottini e il bicchiere di latte per Babbo Natale. Lasciate il tutto sotto l’albero di Natale, spegnete le luci a chiudete la porta. Questo è il luogo in cui si compirà la magia e perciò è bene lasciare che Babbo Natale operi indisturbato.
  • Scegliete per la lettura della buonanotte libri, storielle e filastrocche a tema natalizio, preferendo quelle con un basso tasso di perizie e avventure rocambolesche. Giusto per essere certi di non aggiungere altra eccitazione negli animi già agitati dei vostri piccoli. Sul sito filastrocche.it trovate tantissime rime per la notte di Natale.
  • Rassicurate i vostri piccoli e spiegate che Babbo Natale non ama farsi “sorprendere con le mani nel sacco” perciò è bene non disturbarlo mentre compie come ogni anno la sua magia.

E ora non vi resta che aspettare il sorgere del sole e scoprire insieme cosa sarà apparso sotto il vostro albero!

Un ultimo suggerimento: ricordatevi di dare un morso al biscottino e bere un sorso di latte dal bicchiere, i bambini notano tutto!

Postato in: Nanna

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/