Quando fare la curva glicemica in gravidanza

Curva_glicemica

La curva glicemica (OGTT) o test di tolleranza al glucosio è un esame finalizzato a controllare che l’organismo smaltisca bene gli zuccheri permettendo così di diagnosticare con tempestività la presenza di diabete gestazionale.

Il diabete gestazionale

Tra le complicanze più frequenti della gravidanza infatti c’è proprio il diabete gestazionale .

Il metabolismo della futura mamma non riesce a produrre sufficienti quantità di insulina (ormone che consente di trasformare il glucosio in energia).

Il suo organismo va quindi incontro ad un innalzamento della concentrazione di zuccheri nel sangue (glicemia), con possibili rischi sia per la mamma che per il bambino.

Curva_glicemica

Quando fare la curva glicemica

Per scongiurare questa patologia  il ginecologo fissa di solito tra la 26ema e la 28ema settimana di gestazione si esegue la curva glicemica.

L’esame è molto semplice.

Come si effettua il test

Il test è molto semplice. Si effettua con un digiuno di almeno 8 ore. Quindi di solito la mattina.

Prima dell’esame viene prelevato un campione di sangue dal braccio della mamma e viene così rilevata la concentrazione di zuccheri a digiuno: la glicemia basale.

Alla paziente viene quindi chiesto di bere un liquido contenente una quantità prefissata di glucosio (di solito 75 grammi).

Successivamente vengono eseguiti nuovi prelievi:

  • a un’ora dall’assunzione della soluzione;
  • a due ore dall’assunzione della soluzione.

I valori di riferimento

I valori di riferimento della glicemia considerati nella norma:

  • prima dei pasti: inferiore a 92 mg/dl

  • 1 h dopo i pasti: non oltre 180 mg/dl

  • 2 h dopo i pasti: non oltre 153 mg/dl

In base a tali parametri viene stabilita o meno la presenza del diabete gestazionale.

Curva_glicemica

Misurazione glicemia

Nel caso in cui la curva glicemica dovesse rivelare la presenza di diabete gestazionale, l’autocontrollo della glicemia diventerà per la futura mamma una pratica quotidiana. Un rito che accompagnerà tutta la gravidanza.

La mamma dovrà seguire una dieta sana ed equilibrata e solo se necessario assumere dei medicinali per mantenere stabili i livelli di glucosio nel sangue.

Il diabete gestazionale solitamente nei soggetti sani scompare al momento del parto.