Rimedi erboristici per i disturbi del sonno dei bambini

I rimedi erboristici sono largamente utilizzati per i disturbi del sonno dei bambini. Le erboristerie sono da anni largamente diffuse nel territorio e in genere la preparazione degli erboristi è più che buona. Oggi passiamo in rassegna alcuni rimedi fitoterapici fra i più comuni, ricordando sempre che ci troviamo in presenza di rimedi che possono aiutare nella soluzione di un problema che, se non episodico o legato a cause fisiologiche, deve trovare la soluzione su un terreno diverso.

I fiori d’arancio sono fra i rimedi più utilizzati; vengono somministrati in infusione leggera (un cucchiaio in una tazza d’acqua per 5 minuti) anche ai bambini più piccoli. Hanno una discreta efficacia come calmanti e possono essere anche mescolati con altre erbe come la camomilla.

Anche la camomilla si prepara in infusione (un cucchiaino per 3 minuti in una tazza d’acqua calda), ma bisogna stare attenti a non prolungare troppo l’infusione per non rischiare un effetto paradosso: molti bambini infatti sono vittime dell’effetto eccitatorio prodotto proprio dalla camomilla concentrata.

Accanto alle infusioni, l’utilizzo di sciroppi, meglio se dopo l’anno di età, è in genere un mezzo efficace per proporre rimedi adatti per il sonno. Anche il miele come dolcificante può essere consigliato dopo l’anno (possiede anche un’azione rimineralizzante e espettorante).

Il tiglio è un rimedio erboristico particolarmente utile come rilassante anche della muscolatura liscia e può essere usato, così come la melissa, nei casi di coliche intestinali, mentre l’avena sativa aiuterà a dormire meglio specie nei casi di intossicazione alimentare o nei bambini mangioni.

Il biancospino (Crataegus) viene più usualmente combinato con i rimedi che abbiamo appena menzionato e oltre ad avere un effetto ipnotico armonizza l’attività cardiocircolatoria nei bambini particolarmente agitati. Ci sono poi diversi altri rimedi utili, come la passiflora, la valeriana, il luppolo, verso i quali un bravo erborista saprà indirizzare avendo cura di scegliere il più adatto al singolo caso in questione.

Anche l’uso dell’aromaterapia può rivelarsi prezioso. Per i disturbi del sonno i fiori d’arancio e la lavanda sono gli oli più indicati anche per il loro profumo gradevole; vengono vaporizzati nell’ambiente e producono un leggero effetto rilassante. Un bagno caldo prima di coricarsi aiuta il rilassamento e anche in questo caso possiamo utilizzare essenze di tiglio e di fiori d’arancio per favorire il sonno.

E’ sempre bene utilizzare prodotti di elevata qualità. In circolazione si trovano sempre più spesso prodotti manipolati, provenienti da ditte che usano procedimenti industrializzati e grossolani e quindi di qualità scadente. La forza medicamentosa del fitoterapico può essere molto ridotta nei prodotti qualitativamente scarsi pertanto l’efficacia del trattamento risulterà insufficiente.

[nggallery id=117]

Immagini
riza.it
pediatrics.about.com
askamum.co.uk

Postato in: Nanna

1 Comment on "Rimedi erboristici per i disturbi del sonno dei bambini"

Trackback | Commenti RSS Feed

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/