San Nicola per i bambini: storia e leggende dell’antenato di Babbo Natale

san Nicola Sinterklaas

Oggi 6 dicembre è San Nicola, uno dei santi più venerati e amati, da molti è anche conosciuto come l’antenato di Babbo Natale. Perchè questo legame tra san Nicola e Santa ClausChi era san Nicola, quali sono le tradizioni legate alla sua festa?  Ecco qualche notizia che può essere utilizzata anche per racconti, rappresentazioni e attività con i bambini

Storia di San Nicola da raccontare ai bambini

San Nicola è nato intorno al 260 d.C. a Patara, in Licia, l’attuale Turchia. Proveniente da una famiglia molto ricca, ma molto religioso e attento ai poveri, Nicola divenne vescovo di Myra da giovane. Intorno a lui e al suo operato ci sono tanti racconti di come si sia sempre prodigato per sostenere i poveri. Pagava di tasca sua la dote alle fanciulle che non possedevano nulla, aiutava le vedove ed era solito offrire doni e ceste di cibo ai bimbi più sfortunati.

San Nicola

Tra le tante storie che si narrano intorno al santo, c’è quella che racconta di quando la carestia colpì il suo paese, Myra. La popolazione soffriva la fame e quando Nicola vide fermarsi nel porto delle navi mercantili piene di grano dirette ad Alessandria d’Egitto, corse subito a parlare con uno dei capitani, al quale chiese di poter avere un po’ di grano. Il capitano tentennò, la paura di essere poi punito per la mancanza di grano frenava la sua generosità. Nicola lo convinse a non avere paura, il grano venne donato alla popolazione, che riuscì a sfamarsi e a seminarlo. Una volta arrivato a destinazione, il capitano si accorse con sorpresa che il grano che era stato donato era magicamente tornato a riempire la nave. Nessun ammanco, nessuna punizione. Questo grazie a San Nicola

La fama di Nicola e della sua generosità e bontà si diffuse subito per Myra e dintorni, tanto che subito dopo la sua morte si diffuse il culto del Santo. 

A lui vennero attribuiti molti miracoli, la maggior parte dei quali con protagonisti bambini o persone bisognose. Ed è per questo che da subito San Nicola fu nominato come protettore di bambini, ragazzi e scolari, oltre che di farmacisti, mercanti, naviganti e pescatori.

Il culto di San Nicola e le tradizioni

Come per altri santi (ad esempio Santa Lucia), anche Nicola è venerato in molti paesi, dal nord, l’Olanda, al sud.

LEGGI ANCHE: Storia e tradizione Santa Lucia 

La tradizione in Olanda

San Nicola in Olanda

In Olanda i bimbi aspettano San Nicola che porta i doni. Il santo, secondo la tradizione olandese, abita in Spagna e ogni anno arriva in Olanda a bordo di un veliero insieme al suo fedele aiutante Piero. Sinterklaas  (questo il nome del santo in olandese) durante tutto l’anno guarda come si sono comportati i bimbi e nella notte del 6 dicembre porta loro i regali.

San Nicola che porta i doni

Non solo in Olanda, ma anche in Italia ci sono zone dove i bimbi ricevono i doni dal santo. Nella notte tra il 5 e il 6 dicembre c’è chi lascia fuori dalla finestra delle calze o delle scarpe che poi verranno riempite di doni e dolcetti

Legame con Babbo Natale

Il legame tra il santo e Babbo Natale è facilmente spiegabile. I coloni olandesi portarono in America anche il culto per il santo protettore della città di Amsterdam, San Nicolò (o San Nicola), che in lingua olandese si chiama Sinterklaas. La tradizione che vuole Sinterklaas dispensatore di doni per i bambini e il fatto che sia spesso riprodotto con abiti ecclesiastici rossi e barba bianca ha avvicinato Sinterklaas al moderno Santa Claus.

San Nicola

 

 

 

Scrivi un commento