La navicella della carrozzina si può usare in auto al posto dell’ovetto?

bebè nella navicella della carrozzina

Il grande giorno si sta avvicinando, avete tutto pronto e state pensando a come portare a casa il vostro fagottino quando uscirete dall’ospedale. La domanda classica, quella che molti si pongono con un neonato è proprio questa: la navicella della carrozzina si può usare in auto al posto dell’ovetto? Quando si addormenta nella carrozzina e dobbiamo andare in macchina dobbiamo proprio spostarlo o possiamo usare la navicella della carrozzina al posto dell’ovetto?

LEGGI ANCHE:  quando un bambino può viaggiare davanti

Si possono far viaggiare i bambini in auto dentro la navicella della carrozzina?

La risposta a questa domanda è semplice. Sì, ma a una condizione: quella che la navicella sia omologata per il trasporto del bebè in auto.

E come capire se la navicella che abbiamo è omologata?

Tutti i dispositivi di trasporto dei minori in auto omologati hanno un’etichetta predisposta. Un’etichetta arancione sulla quale c’è scritto tutto ciò è necessario sapere riguardo al seggiolino o alla navicella: dalla normativa di riferimento al numero di produzione, dalla categoria di peso di appartenenza al modello ai paesi per cui è valida l’omologazione

LEGGI ANCHE: omologazione seggiolini auto 

La navicella della carrozzina, quindi si può utilizzare al posto del seggiolino auto solo se ha questa etichetta e possiede quel kit che permette alla navicella di essere agganciata alle cinture dell’auto e ha al suo interno delle cinture per tenere fermo il bimbo.

Come assicurare un bebè alla navicella della carrozzina

La condizione essenziale perchè il bebè possa essere trasportato in auto in sicurezza nella carrozzina è che la navicella sia assicurata bene all’auto e che il bambino venga legato con quelle cinture che una navicella omologata ha al suo interno. Solo così il viaggio del bebè potrà essere sicuro. Senza la sicurezza delle cinture interne, in caso di impatto il bebè potrebbe essere sbalzato fuori dall’abitacolo della carrozzina.

LEGGI ANCHE: guida alla sicurezza in auto come montare una navicella 

Come sistemare la navicella della carrozzina in auto?

C’è una posizione più sicura per sistemare la navicella? Assolutamente sì: bisogna metterla con la testa del bambino rivolta all’interno dell’auto e non attaccata alla portiera. Il perchè è logico: in caso di impatto laterale si è più protetti.

3 Comments on "La navicella della carrozzina si può usare in auto al posto dell’ovetto?"

Trackback | Commenti RSS Feed

  1. lella ha detto:

    La navicella è buona solo da portare all’esterno, a piedi o in macchina se omologata, non è igienico a casa perché oltre le polvere si portano dentro tutto ciò che le ruote mettono sotto. Io ho sempre usato la culletta in casa. La carrozzina la lasciavo nello sgabuzzino

  2. Marcello ha detto:

    Vorrei se posso aggiungere che, per quanto un bamnino da 0 a 4 mesi sia preferibile che resti in posizione sdraiata il più a lungo possibile, l’ACI in seguito a test e statistiche di incidenti con conseguenze gravi o addirittura di morte, sancisce che le navicelle in auto in caso di impatti a velocità al di sopra dei 40 Km/h “NON SONO COMPATIBILI CON LA VITA”. Personalmente sconsiglio di utilizzarla per il viaggio in auto e di affidarsi esclusivamente algi ovetti che proteggono realmente il bambino. Poi c’è da distinguere tra prodotti omologati e prodotti sicuri, infatti in Italia circolano tanti prodotti “omologati” che non passano i test di sicurezza e quindi, al di là della scritta di omologazione, consiglio vivamente di verificare la presenza dei risultati dei test ADAC.

  3. Marta ha detto:

    Ho un dubbio: la navetta si può utilizzare, oltre che per i trasporti in auto o all’esterno, anche quale luogo per far riposare durante il giorno il neonato, o comunque dove sistemarlo nei primi mesi di vita? La referente di un negozio di articoli per bambini mi ha assolutamente consigliato di evitare in quanto utilizzando la navetta per viaggi esterni sarebbe “piena di polvere esterna, impurità dovute allo smog …etc…” e quindi dovrei acquistare una culla o simile che utilizzerei solo in casa. Grazie, Marta

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/