La posizione del feto nell’utero influisce sul travaglio e sul parto. E’ irrilevante fino a 36 settimane di gravidanza, perché il bambino può ancora cambiare posizione, ma entro questa data la maggior parte dei bambini è a testa in giù, la cosiddetta posizione cefalica, pronta per il travaglio, mentre solo una piccola minoranza continua a muoversi cambiando spesso posizione in quella che viene definita “posizione instabile”. Dunque vediamo come può presentarsi il feto prima del parto!

Presentazione cefalica

Il feto dovrebbe essere rivolto alla tua schiena, con la sua schiena leggermente su un lato dell’addome. Questa posizione viene descritta come occipitale anteriore (l’occipitale è la parte posteriore della testa del bambino). E’ la posizione ideale perché il bambino possa passare attraverso la pelvi ed è quella adottata dalla maggioranza dei bambini. Se la schiena del piccolo è sul lato destro al sua posizione viene definita ROA, e è a sinistra LOA.

Occipitale posteriore

Il feto è con la testa contro la tua schiena, rivolto verso l’addome. Solo il 5% dei bambini non riesce a portarsi da questa posizione a quella occipitale anteriore. Se il tuo bambino fa parte di questo 5% non significa che non possa avere luogo un parto vaginale. Il travaglio può essere più lungo, potresti avere mal di schiena e probabilmente dovrai ricorrere a un parto assistito.

Presentazione podalica

Si presenta quando la parte posteriore del bambino è in basso e la sua testa è sotto alle costole. Le sue gambe possono essere sollevate (podalica pura), e una o entrambe possono puntare in basso (podalica on presentazione del piede). Se il bimbo ha una presentazione podalica, ti verrà proposta la manovra di rotazione intorno alla 37^ settimana, l’ostetrica manipola l’addome e cerca di far girare il bambino.

Presentazione di spalla

E’ quando il feto giace tutto contro il tuo lato destro o sinistro. A meno che non si giri, dovrai sottoporti a un parto cesareo.

Posizione instabile

Se il feto continua a cambiare posizione dopo 37 settimane, la sua posizione viene definita instabile. Si può indurre il travaglio quando si trova in posizione cefalica.

Fortunatamente entrambi i miei marmocchi erano posizionati giusti quando sono nati 😉 E il vostro piccolo in che posizione era al momento del parto?