L’anguria è il frutto estivo per eccellenza, è buono, dolce e fresco ed è l’ideale per queste giornate calde. Ti stai chiedendo da quanti mesi si può dare l’anguria al tuo bambino? Oggi vediamo tutto ciò che c’è da sapere su quando e come dare l’anguria al tuo piccolo.

Qando dare l’anguria ai neonati durante lo svezzamento

L’anguria è un po’ difficile da digerire, se data ai bambini presto potrebbe provocare loro problemi di digestione (pianti da colichette, ad esempio). Per questo motivo è meglio provare a offrirla ai bimbi intorno a dopo l’anno di età.

LEGGI ANCHE: quando dare il melone ai bambini 

Come offrirla ai più piccoli?

Comincia frullandola. Non è necessario aggiungere zucchero, vista l’alta componente di zuccheri di cui è composta. Potresti provare a congelare dei cubetti di anguria e poi a frullarli per creare una sorta di sorbetto casalingo sano e naturale.

In alternativa, tagliala a piccoli pezzi che possano essere presi in autonomia dal tuo bimbo e infine offrigli il divertimento di mangiare una fetta, tenendo conto di dover poi pulire lui e il luogo in cui ha mangiato.

anguria e bambino

LEGGI ANCHE: quando e come dare la pesca ai bambini 

Quali sono le proprietà dell’anguria?

Ora che ti sei accertata su quando e come dare l’anguria al tuo bambino, vediamo quali sono le proprietà benefiche di questo frutto.

Il cocomero è costituito per il 93% di acqua, è ricco di sali minerali (soprattutto potassio, magnesio e fosforo), è fonte di vitamina A, C (con potere antiossidante) e di quelle del gruppo B. Per il suo basso importo calorico è la soluzione perfetta per chi desidera tenere sotto controllo il peso e desidera qualcosa di dolce. È anche un efficace diuretico e ha proprietà depurative.

L’ideale sarebbe consumarla come merenda e non come frutto dopo i pasti, proprio perchè si fa fatica a digerire.

anguria e bambino

Come tagliare e servire l’anguria

Sai come tagliare e servire il cocomero? Potresti semplicemente tagliarlo a metà (usando un coltello a sega, meno pericoloso rispetto a quelli appuntiti) e poi dividendo l’anguria a spicchi più o meno grandi a seconda delle dimensioni del frutto.

Oppure potresti provare altre tecniche come questa.

  • Taglia via la parte superiore e inferiore e tienile da parte.
  • Taglia il frutto a metà per il lungo. Appoggialo su un tagliere con la parte tagliata in giù.
  • Con un coltello elimina tutta la buccia. Taglia la metà per il lungo, ricavando 4 grossi spicchi che poi taglierai in orizzontale in tante fette di circa 3 cm.
  • Appoggia tutti questi spicchi su un piatto di portata.
  • Ricava delle palline dalla parte superiore e inferiore che hai tolto prima e mettili in una ciotola.

Potresti anche scavare con uno scovolino il cocomero, ricavandone tante palline. O ancora ispirarti seguendo uno dei tanti video che si trovano su youtube. Ecco un esempio