Si può mangiare il sushi in gravidanza?

Sushi in gravidanza

La cucina giapponese è sempre più amata dagli italiani ma è sicuro mangiare sushi in gravidanza?

Che rischi si corrono?

Il pesce crudo

Le donne in gravidanza è meglio che non mangino alcuni alimenti crudi.

Purtroppo infatti anche in una insalata non lavata bene possono nascondersi pericolosi batteri.

Ecco perché durante la gravidanza è meglio evitare di mangiare il pesce crudo così come molluschi, crostacei, pesci affumicati o quelli sotto sale.

Sushi in gravidanza

Sushi in gravidanza

Il consiglio è quindi quello di non mangiare il pesce crudo. Oppure di farlo solo quando lo potete fare in completa sicurezza. Ciò significa che non basta che conosciate il ristoratore o il pescatore.

Ma dovete sapere con certezza che il pesce è stato abbattuto.

Sushi in gravidanza

Cosa si intende per abbattimento

Ricordate che per abbattimento si intende il congelamento a temperature molto basse, che partono da -20 gradi, per 24 ore almeno.

Nel freezer di casa occorrono fino a 96 ore di congelamento per essere sicuri di aver debellato gli eventuali parassiti. E comunque a seconda del modello di freezer non se ne ha la certezza.

Sicurezza alimentare

Se decidete di mangiare del sushi, acquistandolo o preparandolo voi stesse verificate che il pesce sia stato opportunamente abbattuto e quindi abbia ricevuto un trattamento di congelamento adeguato.

Il pesce crudo come il salmone potrebbe contenere parassiti come l’Anisakis. Questi vermi intestinali possono causare seri problemi di salute. Dai dolori addominali alle reazioni allergiche che possono causare danni al feto.

Meglio evitare ristoranti in cui il cibo è di dubbia provenienza, e optare per quelli in cui la qualità e il trattamento del pesce sono garantiti.

Ulteriori informazioni:

 

Scrivi un commento

I dati che ti chiediamo di inserire nel form ci servono per identificarti e poter rispondere al tuo messaggio. Compilando i dati e inviando il form, acconsenti al trattamento dei tuoi dati personali che verranno trattati in modo conforme a quanto definisce il Regolamento UE 2016/679. Trovi l’indicazione del Titolare del trattamento e l’informativa completa a questo indirizzo: www.blogmamma.it/policy-sui-cookies/