Settimana 27 di gravidanza

Deep sleepCome cambia la mamma

Si sta per concludere il secondo trimestre di gravidanza. Il tuo addome diventa duro e l’aumento di peso avviene ora molto rapidamente: il pancione schiaccia il diaframma e lo stomaco, rendendo più difficoltoso anche il respiro.  Nell’ultimo trimestre si possono riscontrare maggiori difficoltà digestive, accompagnate da una sensazione di bruciore alla bocca dello stomaco, perfino alla gola: si parla in tal caso di reflusso gastro-esofageo. Per evitarlo si consiglia solitamente di mangiare più volte durante la giornata, facendo piccoli spuntini, evitando cibi troppo grassi e alimenti come cioccolata (anche se un pochino fa bene…), nocciole, menta o bevande quali caffè e . Meglio far passare almeno un paio d’ore tra la cena e il sonno e, infine, mantenere una postura corretta durante il giorno e dormire con due cuscini sotto la testa di notte.

Come cresce il bambino

La pelle del bambino è sovrabbondante per la continua permanenza nel liquido amniotico, ma comunque protetta e nutrita dalla vernice caseosa. Il viso inizia ad assumere i tratti definitivi che avrà alla nascita. Si sono infine sviluppati completamente quattro dei cinque sensi:  l’udito, l’olfatto, il tatto e il gusto. Per quanto riguarda la vistasolo a partire dalla 34ª settimana circa le pupille del bambino cominceranno a reagire agli stimoli luminosi.

Per approfondire, guarda questo video: Sviluppo del feto nel terzo trimestre

Gli esami da fare

Solo se non sono stati effettuati nel corso della 24, 25, 26 settimana:

– Esame delle urine
Toxotest e/o Rubeotest solo se negativi nelle prime analisi.
Test di Coombs indiretto solo se il gruppo sanguigno è Rh negativo.
Emocromo
Creatininemia
GCT (glucose challenge test) o Test di Carpenter o mini curva glicemica di carico, per valutare l’insorgenza di diabete gestazionale. Se è positivo bisogna effettuare l’ OGGT o curva di carico.

Leggi anche lo Speciale: gravidanza, dizionario degli esami settimana per settimana

Ricordati di…

Se hai già letto molte cose sulla gravidanza, soprattutto se sei alla prima esperienza è arrivato il momento di cercare notizie di puericultura in modo da prepararsi all’arrivo del piccolo: le puoi trovare o su qualche manuale o anche su Internet, ad esempio nella sezione bambino di blogmamma.it, dove puoi trovare tutte le risposte che cerchi, sempre in continuo aggiornamento, dalla fase neonato fino ai primi giorni di scuola.


Scrivi un commento